Comincia l’avventura 

Primo giorno a Positano e fin qui tutto bene: la stanza è accettabile, la vista mozzafiato e il lavoro… beh quello ve lo dirò tra qualche giorno, il tempo di capire alcune cose.

Sveglia alle 7, a lavoro alle 8:30 e poi in giro a fare la turista: ho trovato una spiaggetta piccola piccola, tranquilla e poco trafficata che ho deciso sarà il mio luogo di relax post lavoro e che spero non verrà presa d’assalto dai turisti!

Prima di partire ho voluto organizzare una pizza tra amici per salutare tutti e, per l’occasione, non potevo astenermi dal preparare un dolce! Ho voluto sperimentare e ho unito un dolce classico da colazione, il ciambellone allo yogurt, a una crema più sofisticata, la bavarese alle fragole. Devo dire che è venuto proprio bene ed è piaciuto a tutti! L’accostamento è stato un po’ strano, come ha detto il prof S. “È come mettere i tartufi di Hermé sul casatiello napoletano”, ma si sa che le cose belle nascono dagli errori e dagli azzardi.

E per la rubrica “ah ma non è lercio”, oggi il mio cell ha deciso di iscrivermi a Instagram  (non so come, il telefono ha preso vita, ha tolto il blocca schermo e mi ha iscritta, bah!). Io ero contraria,  non volevo, c’era anche in hashtag su di me #mannaggiagiorgiachenonhainstagram, ma forse era destino che mi iscrivessi. Ora il mio hashtah è #finalmentegiorgiasuinstagram con tanto di foto con il mio gatto chiatto Tripolino (specifico perché ne ho anche uno più in forma). Adesso devo solo trovare il modo di collegarvi anche il blog… a volte sono così anti-social e “inceppata” su certe cose.

Madonna mia, le gambe! Tutti questi scalini mi distruggeranno. O mi rimetteranno in forma. Forse. SPERIAMO!

Baci

Giorgia

Il caos regna sovrano

La mia partenza si avvicina, l’agitazione e l’eccitazione aumentano ogni minuto di più  e “l’ansia da prestazione” mi acconpagna in qualsiasi cosa faccia. 

Ho stilato una lista di cose, solo COSE, senza scarpe e vestiti, da portare a Positano, una lista che viene aggiornata ogni giorno e che sicuramente non contiene cose che, arrivata lì, mi serviranno.

Oggi ho cominciato a preparare la valigia, (una settimana prima, sempre perché l’ansia la fa da padrona), ma se non parto con largo anticipo, è più che probabile che dimenticherò qualcosa (o lo farò in ogni caso). Magari si potrebbe pensare “vabbe se dimentichi qualcosa la compri lì “… ceeerto, come no. E se non trovo quel che mi serve? E se con il mio rimborso spese da stagista non riuscissi a coprire i costi altini della costiera? Meglio non rischiare: porto tutto ciò che mi viene in mente e forse dovrò portare anche un mobiletto per metterci tutto dentro. 

Nella foto non si vedono ma anche Tripolino e Bucatino (i mie gatti Tripi e Tino) hanno collaborato a “sistemare e ordinare” vestiti e scarpe… Lola (la mia cagnolona) invece dormiva. Beata lei!

Lo so, in questo post non ci sono foto di dolci, ma presto rimedierò. Nel frattempo, se a qualcuno venisse in mente qualcosa di cui potrei aver bisogno e che non ho inserito nella lista, VI PREGO lasciate un commento e illuminatemi!

Baci ansiosi

Giorgia

Quanto può pesare un sogno?

Ed eccomi qua, dopo due anni e mezzo ho deciso di riaprire il blog.

Nuovo titolo e nuovo look per ripartire alla grande e sottolineare il MIO cambiamento: da studentessa universitaria con un hobby ad aspirante pasticcera che ha lasciato l’università a sei esami dalla fine per frequentare la scuola di pasticceria. La scelta non è stata facile, mi ci sono voluti coraggio, determinazione e non poche lacrime per prendere questa decisione: mollo tutto ciò che avevo costruito negli ultimi quattro anni e vado a Napoli a studiare pasticceria, lavoro per pagarmi le rette mensili e l’abbonamento al pullman rinunciando a tante cose, compresi e soprattutto i viaggi con le mie best friends Roberta e Nicoletta e mi metto anima e corpo a studiare.

Da febbraio 2016 è cambiato tutto, la mia strada è diventata sempre più chiara (anche se i dubbi e le insicurezze fanno sempre capolino, ogni tanto) e ho fatto, sto facendo e farò tutto ciò che è in mio potere per raggiungere la meta.

A dicembre scorso, i miei prof hanno creduto in me e mi hanno proposta come stagista stagionale ad un hotel a 4* di Positano. Non ho ancora finito la scuola e già sto per frequentare le alte sfere… e chi lo sarebbe mai aspettato? Non so se mi spiego: Positano, mica il lido Mappatella! Ho da poco concluso lo stage prima dell’esame finale e non vedo l’ora di immergermi in questa nuova avventura, nel lavoro, nelle acque cristalline di Positano e perdermi nei suoi incantevoli panorami. Certo, sarà dura stare lontana dalla famiglia, dal fidanzato e dalle comodità di casa, ma sono certa che il gioco varrà la candela!

Vi lascio con la promessa; in primis a me stessa, di scrivere con una certa regolarità e con la foto della Charlotte crema al caramello e bavarese al cioccolato bianco e vaniglia con  nocciole caramellate fatta per il compleanno di mia sorella Fausta.

Auguratemi buona fortuna.

XOXO Giorgia

17098528_10212228468164463_3230788362331528262_n