Buona Pasqua! Happy Easter! Bonnes Pâques! ¡Felices Pascuas! Frohe Ostern!

Buongiorno a tutti, buon Sabato Santo. Allora, i preparativi per domani procedono? Come vi ho già detto nel post precedente, casa mia sembra un ristorante/pasticceria, c’è di tutto! Il numero delle pastiere è cresciuto a dismisura, tanto che non so nemmeno io quante ne abbiamo fatte. 😛 Per intenderci, questo era il frigo “pasquale”

Immagine

 

Partendo dall’alto: ripieno per le pizze rustiche (ricotta, toma, formaggi a cubetti, salumi a cubetti, uova), 4KG di pasta frolla per le pastiere, sfoglie per le pizze rustiche, ripieno del rustico “new entry” (ricotta, salumi, formaggi,zucchine e fiori di zucca saltati in padella, uova), infine quantità non identificata di grano per il ripieno delle pastiere. Non contiamo che qui non c’era l’occorrente per le pastiere di riso e tutti i kg di ricotta usata, che non ricordo con precisione ma sicuramente più di 10! Ora capirete cosa intendo quando dico che casa mia, durante le feste, è peggio di un ristorante/pasticceria 😛

Ora la mia postazione durante l’assemblaggio pastiere con tanto di nonna Maria alle prese con il rustico di zucchineImmagine

 

NB: quel secchio bianco enorme (per alimenti, eh!) di cui non si vede il fondo ,dato che poggiava su un tavolo più basso, è ciò che abbiamo usato per preparare il ripieno per le pastiere di grano… Quantità industriali di roba: 4 kg di zucchero, 20 uova, il grano della foto di prima, vaniglia, scorza d’arancia, canditi e taaaanta ricotta.

Ed ora, quello che tutti aspettavano… LA FOTO DEL RISULTATO FINALE!

Immagine

 

Ci son voluti 2 giorni di intenso lavoro per preparare e cuocere tutto ‘sto ben di Dio: più di 20 pastiere tra grano e riso, di cui alcune son già partite tra regali e roba varia, 4 pizze rustiche di cui 2 con sfoglia brisè e 2 con pasta sfoglia. Si noti una mini pastierina con un pezzo mancante e arma del delitto per il test di qualità che io, con spirito di sacrificio, ho effettuato… vabbè, anche mia nonna e mia madre. Come ha detto mia nonna, dovevamo provare prima di regalarle, per non fare eventuali figuracce. 

Infine, la foto del rustico new entry che mia nonna ha trovato sulla rivista di Pasqua de “La prova del cuoco”

Immagine

In pratica, si imburra lo stampo e lo si fodera con  fiori di zucca. Poi si riempie con ricotta, zucchine saltate in padella, uova e quello che volete e si fa cuocere per 40 minuti. Et voilà, una goduria immensa!

Con quest’ultima foto, sono terminate le “pochissime” cose che abbiamo preparato io e mia nonna per Pasqua. E voi, cosa avete preparato per Pasqua? Lasciate un commento 🙂

Infine, vi auguro dal profondo del cuore una gioiosa e serena Pasqua, confidando che in questo giorno di festa tutti voi possiate passare del tempo di qualità con i vostri cari rivolgendo un pensiero affettuoso a chi non c’è più. Un abbraccio a tutti e ancora Buona Pasqua! 

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...